Come assemblare un PC: consigli utili

Assemblare un pc non è un’impresa difficile come sembra. Anzi, al contrario di quanto si pensi, è possibile seguire una breve quanto semplice guida per ottenere un risultato ottimo avendo molta cura dei particolari.

Consigli utili per assemblare un PC

I consigli su come assemblare un pc Gaming non hanno la pretesa di formare esperti in materia, ma possono rivelarsi comunque utili. Innanzitutto è importante iniziare qualsiasi operazione avendo già a portata di mano tutti gli accessori e gli oggetti necessari al completamento dell’operazione. Si tratta di componenti che possono essere acquistati sia in negozi di elettronica che tramite internet, su portali come eBay e Amazon. A proposito dell’utilizzo del web, in questo caso potrebbe essere un valido e prezioso aiuto grazie ai numerosi forum aperti sul tema nei quali è possibile farsi un’idea dei componenti hardware da acquistare in base alle proprie esigenze.

Componenti per assemblare un pc

Tra i numerosi materiali necessari per assemblare un pc, il primo che viene in mente è sicuramente il case, ovvero la il box o scatola che contiene tutti i componenti del computer e ne permette il funzionamento. A questo si aggiungono le altre parti fondamentali: hard disk, scheda madre, alimentatore, processore con ventola, moduli RAM (può esserne sufficiente anche soltanto uno), scheda video e audio, mouse e tastiera. A questa apparentemente banale lista si aggiungono altri componenti che servono a completare l’operazione, come i cavi di alimentazione esterni da collegare a pc e monitor, cavi di collegamento che collegano hard disk ed eventuale masterizzatore DVD e, infine, viti, vari tipi di cacciavite e distanziatori che rappresentano la parte strumentale grazie alla quale è possibile ultimare il lavoro.

Guida per assemblare un pc

Avendo tutti i componenti a portata di mano, l’operazione diventa un po’ più agevole. La prima cosa da fare a questo punto è aprire il case e posizionare l’unità di elaborazione centrale (CPU) nella scheda madre; in seguito bisogna inserire la ventola sulla CPU e la scheda madre nel case del computer. E’ questo poi il momento di fissare anche l’hard disk e l’eventuale masterizzatore DVD (se si è scelto di installarlo) nel case e infine collegare i cavi di alimentazione negli alloggi predisposti ad ognuno di essi. A questo collegamento va poi aggiunto quello tra la scheda madre e gli altri componenti hardware sopra elencati e le schede video e audio, anch’esse da inserire nel case e collegare alla stessa scheda madre. Prima di procedere a queste operazioni non bisogna però dimenticare di connettere il dissipatore di calore, un gesto che richiede una lettura accurata delle istruzioni perché l’installazione di queste componenti varia a seconda del modello.

Installazione della scheda grafica

Una volta rimosso il pannello posteriore del case, è possibile inserire la scheda grafica la quale deve essere poi fissata e, una volta inserita, fissata al pannello posteriore del case tramite l’ausilio di viti. All’installazione di questa componente PCI è possibile aggiungerne altre che seguono il medesimo processo appena descritto.

Alimentare e avviare il pc

A questo punto sarà finalmente possibile collegare l’alimentatore del nostro Pc Gaming alla scheda madre e a quella grafica facendo sempre molta attenzione a non ostacolare il flusso d’aria del computer con i cavi utilizzati per l’alimentazione delle varie componenti. Prima di avviare il pc per la prima volta bisogna accertarsi di aver effettuato tutte le operazioni nel modo giusto e soprattutto è necessario chiudere il case stesso. Solo dopo aver appurato ciò, è possibile collegare il computer alla presa di corrente e avviarlo per la prima volta.

Articolo scritto da Mr. Nerd • 23 agosto 2017 • Guide computer

Tags: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *