Come scegliere la stampante giusta per noi? Guida all’acquisto

Il mondo delle stampanti è pieno di misteri incomprensibili anche per chi mastica di informatica. Punti per pollice, velocità di stampa, funzioni: con una quantità (e una varietà) tale sul mercato scegliere la stampante migliore per noi e il nostro ufficio è spesso impossibile.

Servirebbe una guida, anche se non possiamo poi fidarci del venditore, che ha tutto il suo personalissimo interesse a venderci soluzioni costose sempre e comunque.

guida acquisto stampanti toner inchiostro

Che fare allora? Rinunciare e obbedire a leggi di mercato che ci obbligano a comprare oggetti e periferiche di cui non abbiamo bisogno? Niente affatto, perché seguendo (ed è davvero molto facile) l’infografica che troviamo in questo articolo, saremo in grado in pochi minuti di orientarci verso il prodotto giusto alla giusta fascia di prezzo.

Come scegliere una Stampante?

Infografica elaborata e realizzata dal Franchising di Cartucce e Toner RisparmioStampa

Scegliere la migliore stampante per il nostro ufficio

Scegliere una stampante, con l’infografica alla mano, non è affatto difficile. Bisognerà innanzitutto:

  • valutare la grandezza del nostro ufficio e la quantità di stampe di cui avremo bisogno: inutile e dispendioso avere una macchina degna delle migliori copisterie se non si stampa che qualche fattura e qualche documento.
  • valutare la qualità di cui abbiamo bisogno: non serve acquistare soluzioni ad alta densità di punti e nemmeno in HD se il nostro scopo è quello di stampare qualche mail e qualche preventivo. La differenza a livello di costi può essere davvero importante.
  • considerare se si ha davvero bisogno di una stampante principale a colori: ancora una volta è di fondamentale importanza considerare il tipo di lavoro che andremo a fare con la nostra stampante. Le fatture e le mail vanno benissimo in bianco e nero e questo tipo di stampanti sono sicuramente più facili da gestire a livello anche di cartucce e di toner.

Mi conviene davvero risparmiare sulla stampante?

Un vecchio adagio ci ricorda che spesso chi risparmia spreca, ed è questo che dovremmo cercare di evitare nell’acquisto della nostra stampante.

Scegliere una soluzione sottodimensionata può essere infatti altrettanto deleterio: ci ritroveremmo con una stampante che non è in grado di assolvere ai compiti più importanti e, soprattutto nelle grandi aziende, potrebbero crearsi code e inefficienze importanti.

Lo scopo dell’infografica non è quello di consigliarti la stampante più economica, ma piuttosto quella che sia prestante abbastanza da permettere al flusso di lavoro della tua realtà aziendale di scorrere senza troppi problemi.

Il problema di cartucce e toner

Il prezzo della stampante è quasi irrilevante se paragonato ai costi che dovremo affrontare per i consumabili. Il prezzo di un toner o di un set di cartucce può facilmente superare il costo della stampante stessa ed è qui che devono concentrarsi i nostri sforzi per risparmiare.

RisparmioStampa offre cartucce e toner compatibili che permettono di risparmiare oltre il 50%, senza che questo vada ad intaccare la qualità delle stampe e la durata dei dispositivi. Il vero risparmio che dobbiamo portare a casa è qui: sono logiche commerciali incomprensibili, ma così vanno le cose nel settore delle stampanti ed è meglio prepararsi per tempo, scegliendo una stampante di marca che ci permetta di recuperare sul mercato secondario i consumabili di cui abbiamo bisogno.

Articolo scritto da Mr. Nerd • 6 maggio 2016 • Guide computer

Tags: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *